martedì 31 dicembre 2013

Ultimi scampoli di artigianato etnico morente










i migliori dischi del 2013 (che ho ascoltato)

1 - Terry Allen-Bottom of the World

Oltretutto fa anche delle opere d'arte con le sedie


2 - Jimi Hendrix-People, Hell and Angels

Alcune belle novità  e parecchie conferme: il ragazzo sa suonare e avrà un grande futuro; comunque aspettiamo di sentire il prossimo disco fra un paio d'anni.



3 - Mammane Sani Abdullaye-La musique électronique du Niger

E se i Tangerine Dream avessero visto il cosmo dall'Africa subsahariana? (courtesy of bluetrain73 - RYM)

domenica 29 dicembre 2013

E_d_w_a_r_d_S_n_o_w_d_e_n

I miei scarsi follower se ne guardano bene dal seguire questo inutile blog e tuttavia quasi ogni giorno ho tre/quattro visitatori; le statistiche dicono che provengono dagli Stati Uniti, dalla Russia e dalla Cina e che i post che tanto incuriosiscono i miei followers occulti sono uno sul Pian dei cavalli, uno sul pizzo Ferrè e uno dove ho fotografato un capriolo che pascolava nel prato di casa (Beccato!); cosa mai ci sarà in questi post che attira l'attenzione di qualche programma che ha il solo scopo di tener d'occhio quello che succede in rete proprio non riesco a immaginarlo.Ci sarà qualche parolina che attiva il nervo scoperto di qualche stupida macchina. Vabbè, non voglio fare il gombloddista, avranno i loro buoni motivi, che si fottano; faccio solo una piccola verifica: ripubblico in coda a questo inutile post di questo inutile blog i tre post così interessanti per le tre grandi potenze; se comincio ad avere visite dalla Repubblica Centrafricana mi rimangio tutto, mi cospargo il capo di amianto e vado in pellegrinaggio fino al santuario di P'jem

 1- Pizzo Ferrè: ghiaccio o lava bianca?

 2 - Pian dei cavalli: sito preistorico dove una campagna di scavi ha evidenziato le prove del passaggio e dello stazionamento di cacciatori circa 7000 anni fa; attualmente l'unica traccia rimasta è questa tipica capanna che alcune incisioni rupestri recentemente venute alla luce permettono di attribuire a tale Frahaencck Ga-eha-ery, probabilmente colui che alcuni millenni fa la edificò; a quanto è dato ricostruire la capanna era rivestita di piode con un elevata percentuale di un metallo raro che in seguito furono strappate e utilizzate per costruire dei rozzi utensili per la caccia; proprio da questo particolare l'epoca in questione è conosciuta presso gli storici come Età del Titanio (immediatamente precedente a quella del ferro). Alcuni manufatti tipici di quest'epoca sono stati ritrovati in recenti scavi a Bilbao e ad Hannover, segno inconfutabile che l'uomo preistorico si spostava parecchio durante la stagione della caccia.

3 - Beccato! (c'erano solo le foto...)

see you later alligator!






domenica 27 ottobre 2013

domenica 20 ottobre 2013

una giornata uggiosa


Me l'aveva fatto capire in tutti i modi, che i ritmi "forsennati" di questi giorni non si addicono a una vecchia signora; io non l'ho ascoltata e quindi lei oggi ha deciso il gesto estremo per farmi capire che preferisce i boschi alla nuova "superstrada": come darle torto?

mercoledì 28 agosto 2013

Prima serata al Rock and Rodes 2013






Faccio in tempo a sentire due pezzi degli Heavenly Curse: il genere è quello del cantante che tenta di ingoiare il microfono infilandoselo in bocca dall'alto; il suono leggermente datato mi fa tenerezza.
Poi i Warning Cross: sostanzialmente metal classico con tanto di chitarrista figo e un po' tarro (il giusto) e cantante che indossa un simpatico spolverino un po' anni '80; quando lo toglie ecco fare la comparsa, su una tunica vagamente sacerdotale/medievale, la warning croce. Tutto fila liscio e gli interventi parlati del leader (buon intrattenitore) mi fanno anche apprezzare un genere che non è proprio tra i miei preferiti fino a quando viene eseguita una cover degli Angels of Babylon che casualmente è intitolata Sondrio perchè il batterista dei suddetti nonchè ex Manowar, ('sticazzi!), pare sia passato nella valle di lacrime e sia rimasto folgorato: il ritornello cantato con tanto di oho oho dal pubblico è uno dei momenti più imbarazzanti di tutte le edizioni del R'n'Rodes.
Per finire i Veracrash, stoner decisamente impeccabili anche se dopo un po' comincio a pensare che quello che fanno non mi sta coinvolgendo per niente, ma forse non è colpa loro, chi può dirlo?

Il lagusch

E come poteva altrimenti chiamarsi un lago glaciale sopra quello di Lagazzuolo?
E quanti ce ne sono  di questi gioielli che non ho ancora visto?

domenica 11 agosto 2013

Texas Slim & RJ MIscho. Il blues sotto le stelle?

ki-tarro
Ci metto un quarto d'ora per trovare un parcheggio a Sondrio il 10 agosto, brutto segno.
Lo Smilzo del Texas si dà da fare come può con la chitarra, la ritmica è solida e fa battere il piede come da contratto. Dopo un po' arriva anche il Micio che fa il piacione con l'armonica; era meglio se stavo a casa: il pubblico, mancato vacanziero frustrato, è abbastanza disinteressato e chiacchera, qualcuno se ne va, qualcuno ti spiega anche cos'è il blues, molti sono qui per godersi il fresco e un po' di musica senza problemi (andava bene tutto, dalla lirica al liscio); io comincio a fantasticare su usi discutibili del lanciafiamme. Quelli sul palco non sono così bravi da farmi dimenticare il contesto e siccome "il blues bisogna sentirlo" è meglio se vado a casa ad ascoltare i Germs.


giovedì 25 luglio 2013

Gita al Monte Rosetta (o come cavolo si chiama)


Finalmente ho visto una Giovane Marmotta! (però è scappata velocemente e non ho fatto in tempo a farmi autografare il mitico Manuale)

mercoledì 17 luglio 2013

buscadero day 2013

Alla fine di questa maratona di concerti e mini concerti elettrici e acustici cerco di tirare le conclusioni mentre a mezzanotte mi avvio verso la macchina con BK che sta facendo cantare al pubblico Goodnight Irene: non ho sentito nessuno del pubblico lamentarsi dei suoni (non si sente la voce, la chitarra è troppo alta ecc.) ed effettivamente  non ce n'era motivo; non ho visto nessuno scazzo o momento di tensione; tutti hanno cercato di rispettare i tempi rinunciando a volte a suonare un pezzo in più o a fare un bis (unica eccezione Garland Jeffreys, e vorrei vedere); il livello musicale è stato mediamente buono o spesso molto buono; apparentemente non c'è un'organizzazione, sembra che tutto funzioni in autogestione (in effetti poi c'è chi ha lavorato instancabilmente, tipo i fonici, senza farsi troppo notare); la conclusione è che si tratta di un piccolo miracolo e almeno un nome (del maggiore colpevole) tocca farlo: Andrea Parodi SANTO SUBITO!

giovedì 11 luglio 2013

solita gita al pizzo dei Galli



Solito anche il paesaggio; non era giornata da foto ma vabbè, che conta è esserci arrivati (per la quarta volta col Lillo).
Questa volta è stata durissima: scarso allenamento o effetto dell'annetto in più?
Poche le novità:
Alla Piazza qualche timido segnale che stiamo uscendo dalla crisi è dato dall' inaspettata ripresa dell'attività edilizia...
(acc! nel post dell'anno scorso mi lamentavo della mancanza di novità scrivendo "ci fosse almeno un capannone o qualche villetta a schiera": eccomi accontentato)

Sulla croce che campeggia sulla cima si è aggiunta la foto di Flora Gianola; trovo un po' discutibile tutta questa esposizione di foto di gente morta: una volta si mettevano quelli morti in montagna e magari proprio in quella montagna. Comunque il viso così solare di Flora per chi arriva in cima è una bella sorpresa e ripaga un po' della fatica anche se rattrista pensare che sia scomparsa tragicamente così giovane.




venerdì 14 giugno 2013

Titoli di coda


Oggi mi sembra davvero finita, dopo 25 anni nello stesso "posto". Vabbè, potevo anche mettere una pubblicità (No regrets, just lessons learned) ma per l'aspetto mediatico e visuale che la "cosa" ha assunto negli ultimi anni mi sembra meglio questa classica chiusura dei Looney Tunes (che va bene anche per motivi anagrafici ).

sabato 25 maggio 2013

Fas fregà la bici e ciapà giù anca del ladru...

ovvero: rubare a un presunto ladro è stato depenalizzato?
Mi verrebbe qualche maledizione di quelle di Alex Drastico a cui rimando volentieri l'autore del furto (nel caso improbabile mi leggesse).

mercoledì 27 marzo 2013

mercoledì 20 febbraio 2013

addio M13 (non siamo riusciti neanche a darti un nome decente)

adesso sì che mi sento tranquillo, non rischierò più di incontrare M13 andando a funghi oppure andando a far benzina a Livigno o in Svizzera; in compenso molti allegri trialisti continueranno a scorrazzare impuniti per i boschi e i simpatici proprietari di mastodontici e imbarazzanti suv continueranno a imporre la loro ingombrante presenza in ogni angolo del territorio montano;
grazie elvetici, ogni tanto riuscite a superarci in stronzaggine: mi sa che mi tocca rivedere il mio proposito di chiedere asilo politico quando andrò all'Estival...

domenica 17 febbraio 2013

amico


bene, allora siamo in due ad arrancare nella neve: fa sempre piacere ritrovare vecchi amici

sabato 9 febbraio 2013

dura pioggia


L'anno (artistico) comincia con una ventata di ottimismo (forse pensando alle elezioni incombenti).

venerdì 11 gennaio 2013